giovedì 27 luglio 2017

A mungere l'orso?





Mòd åd di dål dì:

"Må va å mónš 'l urs!...: Ma va' a mungere l'orso! Piantala lì, è tempo perso. Rivolto generalmente a chi sta dicendo sciocchezze."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Esclamazioni" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 26 luglio 2017

La corsa.


Mòd åd di dål dì:

"Ål curìvå tåntå fòrt ch'ås dàvå i psa int ål cü dåpårlü: Correva tanto forte che si dava le pedate nel sedere da solo."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Vita quotidiana" (2012). Ascoltalo!

martedì 25 luglio 2017

Ed è subito sera.


Pruèrbi dål dì:

"'L è un buf å tirà sìrå: È un soffio a tirar sera, cioè in un attimo si arriva alla fine della vita. Un 'Ed è subito sera' dialettale."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Filosofia di vita" (2012). Ascoltalo!

 

lunedì 24 luglio 2017

Basta uno sguardo...


Mòd åd di dål dì:

"'L è åsè guårdàt?...: È sufficiente guardarti?...
È un'ammonizione retorica per indurre qualcuno a desistere dai suoi propositi, prima di ricorrere alle botte."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Metodi educativi, istruzione, ignoranza" (2012): Ascoltalo!

domenica 23 luglio 2017

L'ultima ruota.


Pruèrbi dål dì:

"L'ültimå rödå dål car l'è cùlå ch'å fa püsè fråcàs: L'ultima ruota del carro è quella che fa più fracasso.
Le persone che contano poco cercano di mettersi in mostra in tutti i modi."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Comportamenti positivi e negativi" (2012). Ascoltalo!

sabato 22 luglio 2017

Donne e polenta? Meglio calde.


Mòd åd di dål dì:

"L'è ùnå puléntå frådå: È una polenta fredda.
Dicesi di donna fredda, che non prova e non suscita emozioni."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Le donne" (2012). Ascoltalo!

venerdì 21 luglio 2017

Paglia a braccetto col fuoco? Bah!...


Pruèrbi dål dì:

"Lå pàiå tàcå ål fögh lå brüšå: La paglia vicino al fuoco brucia.
Monito che invita ad essere accorti di fronte alle tentazioni, in particolare se amorose."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Ammonimenti" (2012). Ascoltalo!

giovedì 20 luglio 2017

Arrivo!!!


Mòd åd di dål dì:

"'L è un bèl råbåtén: È un bel bimbetto che ti 'rotola' sempre tra i piedi. 'Råbåtén' [anche 'råbåtlén'] può essere un diminutivo di 'råbàt', termine alessandrino per indicare il nostro 'burlón', cioè il rullo per livellare i campi, da cui potrebbe derivare il verbo 'råbåtà', cioè 'arrivare inaspettato" da qualcuno'."
Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Bambini e ragazzi". Ascoltalo!