mercoledì 25 aprile 2018

Battere il ferro.


Pruèrbi dål dì:

"Bàtå ål fèr intånt ch''l è cald!: Batti il ferro intanto che (finchè) è caldo!  

Approfitta del momento in cui le circostanze ti sono favorevoli e persisti nei tuoi intenti: dopo potrebbe essere troppo tardi!"

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Ammonimenti" (2012). Ascoltalo!

(Vedi anche Gruppo FB "Amici del dialetto sannazzarese").
 

martedì 24 aprile 2018

Che fatica!...


Mòd åd di dål dì:

"Són bèl e scürlà: Sono bell'e sciancato.

Espressione usata quando si è doloranti a causa di un lavoro particolarmente pesante."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Fatica e difficoltà" (2012). Ascoltalo!



(Vedi anche Gruppo FB "Amici del dialetto sannazzarese").
 

lunedì 23 aprile 2018

Ti giuro e spergiuro.


Pruèrbi dål dì:

"Chi 'l è ch'å giürå tüti i påt cågà, 'l è un impustùr åd prìmå quålità: Chi giura tutti i peti cagati è un impostore di prima qualità.

Chi giura per cose da nulla è un bugiardo matricolato."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Verità e bugie, torto e ragione" (2012). Ascoltalo!

(Vedi anche Gruppo FB "Amici del dialetto sannazzarese").

domenica 22 aprile 2018

C'è chi può.


Mòd åd di dål dì:

" 'L è iün ch'ål pödå: È uno che può, cioè che ha molte possibilità economiche."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Interessi, affari, denaro, proprietà…" (2012). Ascoltalo!

sabato 21 aprile 2018

Patire per compatire.


Pruèrbi dål dì:

"Å bšògnå påtì pår cumpåtì: Bisogna patire per compatire.

Solo chi sperimenta la sofferenza può comprendere quella altrui."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Filosofia di vita" (2012). Ascoltalo!

venerdì 20 aprile 2018

Una botta di...matrimonio.


Mòd åd di dål dì:

"Pår lü lå spùšå l'è stai me ùnå švåršlà int i védår: Per lui la moglie è stata come una legnata sui vetri.  

Il matrimonio con quella donna è stato per lui una vera e propria rovina."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez."Amore, fidanzamento, matrimonio". Ascoltalo!

giovedì 19 aprile 2018

Più tacchino, più bordoni.


Pruèrbi dål dì:

"Chi 'l è ch'å mångiå püsè pulón, ål mångiå püsè scåtón: Chi mangia più tacchino, mangia più bordoni (cioè le parti terminali delle penne che rimangono nella carne dopo aver spennato un volatile)."

Da "Ål nòs diålåt" - Sez. "Mangiare e bere" (2012). Ascoltalo!

mercoledì 18 aprile 2018

Ecco il mio gioiello!


Mòd åd di dål dì:

"'L è 'l mè bélè: È il mio ninnolo, detto di un bambino, per sottolinearne la bellezza facendogli un complimento."

Da "Ål mè diålåt" - Sez. "Bambini e ragazzi" (2012). Ascoltalo!